Note di cinema dal deserto – “Lo chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti (2016)

Impeccabile, come al solito…

Tucobenedictopacificojuanmariaramirez's Blog

svelato-il-primo-poster-di-lo-chiamavano-jeeg-robot-01.jpg

Questa storia, con tutte le debite e necessarie distinzioni, mi pare di averla già sentita.

C’è un genere cinematografico prettamente targato Usa in debito d’ossigeno, che inizia a faticare ed annoiare (anche se a livello commerciale “tira” ancora), vittima di se stesso e sempre più senza idee in grado di coinvolgere veramente, fotocopia che, eccetto qualche raro caso, non appassiona più.

Quando tutto sembra perduto, però, ecco il barlume di luce che arriva da dove non ti aspetti, la speranza del ritorno ai fasti che viene dall’outsider, da una cartolina scritta a penna che dice “Europa – Italia – Roma, quartiere di Tor Bella Monaca”.

Sicuramente un luogo poco avvezzo a trattare i supereroi sul grande schermo.

Come non era avvezzo a trattare il grande cinema western ai tempi di Sergio Leone, anno domini 1964. Ma come detto in avvio si tratta di un’altra storia.

Questa di Lo…

View original post 300 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...