Intervento straordinario server Aruba

Fonte: Aruba

Articolo del servizio assistenza che annuncia Interventi Straordinari ai server aruba che forniscono hosting Windows:

 

giovedì 14 luglio 2011 14.44
A partire da venerdì 15 Luglio 2011 verranno effettuate importanti modifiche alla struttura ed ai Server che erogano il servizio Hosting Windows.

L’obbiettivo dei lavori e’ incrementare ulteriormente l’affidabilità dei servizi sfruttando oltre alla Webfarm 1 anche la nuova Webfarm 2 di Arezzo.

Al fine di limitare i disagi, gli interventi previsti verranno effettuati in orario notturno, dalle ore 00:00 alle ore 07:00.

I lavori si protrarranno durante le notti seguenti fino a completamento, previsto entro la settimana 18-22 Luglio.

Durante l’intervento, nel momento della propria modifica, ciascun sito ospitato in Hosting Windows rimarrà offline per un massimo di 30 minuti.

I servizi di posta relativi al dominio in hosting non subiranno interruzioni.

Annunci

Aruba fa il “bis”

Di nuovo…
A pochi mesi di distanza dall’incendio che causò l’interruzione dei servizi Aruba per più di 12 ore, questa mattina, 8 Luglio 2011, intorno a mezzogiorno il provider italiano torna ad “incendiare” i blog ed i social network lungo tutto lo stivale!
Da un’ora circa infatti il sito aziendale (www.aruba.it) e tutti quelli cui l’azienda fornisce hosting, oltre che tutte le caselle di posta elettronica, risultano down!

Ancora nessuna notizia ufficiale ed il profilo twitter (@Arubait) è fermo al 29 Giugno con un inquietante messaggio promozionale legato a sconti sull’invio di SMS… Che fosse un presagio per i propri clienti sul modo di sostituire siti e caselle email?

Vediamo quanto tempo resteranno giù i servizi (che coinvolgono anche il sito e la posta elettronica di SELDA Informatica) e vediamo questa volta come faranno a farsi “perdonare” (ammesso che ci riescano).

Incidente alla Server Farm di Aruba

Questa mattina attorno alle 04:00 un principio di incendio nella zona degli UPS ha interrotto l’alimentazione nella Server Farm di Aruba fermando, di fatto, i milioni di siti e domini di posta elettronica gestiti dall’azienda.

Pare che l’incendio non abbia provocato danni ai server, e quindi ai dati, ma le procedure di ripristino prevedono un protocollo di sicurezza che impone, tanto per cominciare, la rimozione di tutte le polveri dovute alla combustione per evitare che si possano causare nuovi focolai.

La notizia è stata diffusa anche su Twitter, dove è anche possibile restare aggiornati sulle operazioni di restart. Inoltre questo sito web contiene altri aggiornamenti sulla situazione.

I numeri di Aruba sono i seguenti:

  • 1.650.000 domini registrati e mantenuti
  • 1.250 siti attivi in hosting
  • 5.000.000 caselle e-mail gestite
  • 5.000 server gestiti