Ronda e L’arrivo a Puerto Escondido…

La meta oggi e’ Cadiz, ma il viaggio devia per l’ora di pranzo su RONDA, una carinissima, anche se fin troppo turistica, cittadina che vanta la piu’ antica e famosa Plaza de Toros di Spagna. Ma non solo per questo e’ conosciuta, infatti e’ costruita a cavallo di un burrone di 130 metri, chiamato “El Tajo”, attraversato da un meraviglioso ponte ad una sola campata, citato anche da Hemingway in “Per chi suona la campana”, che merita decisamente la deviazione!
Certo, bisogna riconoscere che mangiare cose decorose e’ un po’ difficile, circondati da ristorantini “tipici” per americani in cerca di pizza con la paella, ma comunque ce la caviamo discretamente e possaimo anche concederci un giro per il paese che non e’ niente male: tutte casette basse a calce bianche con le finestre ed i cornicioni bordati di giallo…

Il giro per raggiungere Cadiz sarebbe breve e fra le montagne, ma potrei mai rinunciare a vedere, anche da lontano, lo stretto? Le COLONNE D’ERCOLE!!?!? Giammai! E infatti deviamo per Malaga, riguadagnamo la costa e ci fiondiamo a Tarifa… Il viaggio e’ tortuoso, ma la vista dell’Africa ripaga egregiamente!
Arriviamo a Cadiz tardi e, non avendo trovato da dormire li’, ripieghiamo su Puerto Santa Maria, dall’altro lato della baia… L’albergo, quattro stelle teoricamente molto fiko, si rivela pulito, pomposo, ma niente di trascendentale se non fosse per una comoda piscina sul tetto che non ci lasciamo sfuggire… Intorno un pelo di desolazione perche’ si affaccia sulla foce di un fiume che e’ adibita a porto commerciale… MA… e dico MA… A pochi passi c’e’ il centro che e’ carino e nasconde una cattedrale gotica da urlo e un castellotto di S. Marco che meritano, e SOPRATTUTTO sulla passeggiata lungo il mare c’e’ ROMERIJO!!! (http://www.romerijo.com)
Trattasi di una “Freiduria”/Restaurante da urlo con bancone di pesce da cui scegliere e pentolone di olio subito affianco dove, davanti ai tuoi occhi, immergono le tue selezioni…
Ok, qualcuno potrebbe dire che in viaggio di nozze portare tua moglie a mangiare il pesce fritto non e’ proprio “canonico”, ma se aveste potuto vedere Simy con aria da assatanata con un calamaro sulla destra e un gambero alla mancina… Beh… Rivedreste i vostri canoni… 🙂

PS: Anche a Puerto Escondido (vedi “Puerto Santa Maria”) c’e’ una Plaza de Toros, che pare sia fra le piu’ grandi di Spagna… Effettivamente sembra bella grossa… Fra le frasi celebri dei toreri appese ai muri vi ripropongo questa:
“Quien no ha visto toros en el puerto, no sabe lo que es un dia de toros!”
Joselito